Come iniziare un atto o parere dell'esame avvocato (Cap. 3.4)

Introduzione di pareri o atti all'esame avvocato: cosa scrivere?

Banchi corso esame avvocato

Come iniziare un parere di diritto civile oppure un atto è una domanda che spesso viene fatta dai nostri studenti.

In questo breve capitolo del nostro corso gratuito di preparazione esame avvocato spieghiamo come iniziare un parere di diritto civile o penale.
E come scrivere l'introduzione di un atto civile all'esame avvocato.

Come iniziare un parere civile?

L'introduzione abbiamo visto essere il primo elemento della scaletta (vedi capitolo precedente che trovi qui: scaletta esame avvocato).

Una corretta introduzione permette di:

  1. Introdurre sommariamente gli elementi in fatto e le questioni giuridiche che verranno approfondite nel parere.

  2. Mostrare la proprietà di linguaggio del candidato.

  3. Permettere uno sviluppo coerente  del discorso.

Introduzione di un parere civile: che cosa scrivere?

Riprendiamo la traccia già sviluppata nel capitolo precedente.

Tizio, imprenditore tessile deceduto nel 1995, ha lasciato al nipote ed unico erede allora appena diciottenne Caio il proprio patrimonio composto dall'azienda Beta e da un immobile sito nel centro paese di Alfa.
Caio, disinteressatosi da quel tempo dell'azienda ereditata, ha lasciato che questa fosse gestita totalmente da Sempronio il quale, essendo stato il collaboratore storico del de cuius, da allora l'ha sempre gestita come fosse propria e quindi comportandosi come proprietario tanto nei confronti di Caio che nei confronti dei terzi. Egli infatti percepiva tutti gli utili e sopportava tutte le spese.
Anche l'immobile sito in Alfa, caduto in successione, era gestito uti dominus da Sempronio giacché questo, nonostante l'accordo con Caio di pagargli l'affitto, non vi ha mai adempiuto nel silenzio consapevole del legittimo proprietario Caio.
Nel settembre 2019 Caio ha inteso rivendicare la titolarità dell'azienda Beta e la proprietà dell'immobile in Alfa.
Il candidato, assunte le vesti di legale di Sempronio, predisponga parere legale sulla fondatezza delle richieste di Caio e sulle possibili azioni da intraprendere per far valere i diritti acquisiti nel tempo.

Introduzione del nostro parere civile.

"Viene richiesto parere legale da parte del sig. Sempronio in merito alla fondatezza delle pretese di Caio, quale erede del defunto Tizio, e sulle possibili azioni da intraprendere idonee a far valere i diritti acquisiti nel tempo.
Più in particolare, da quanto riferito l'imprenditore Tizio è deceduto nel 1995 lasciando al nipote ed unico erede Caio l'azienda Beta e l'immobile sito in Alfa.
Caio, all'epoca diciottenne, si è sempre disinteressato delle sorti dell'azienda Beta la quale è stata, da allora, gestita uti dominus dal sig. Caio il quale ne ha sempre percepito gli utili ed ha sopportato tutte le spese medio tempore occorse.
Allo stesso modo Caio si è da sempre disinteressato dell'immobile ereditato sito in Alfa: nonostante un accordo con Sempronio, nel quale si pattuiva che quest'ultimo avrebbe pagato a Caio il canone di locazione, i patti non sono mai stati rispettati nel silenzio da parte del locatore.
Deciso a riprendersi quanto ereditato, nel settembre 2019 Caio ha rivendicato i beni ereditati da Tizio"

Abbiamo evidentemente due parti: la prima che è una vera e propria introduzione che potremmo definire standard.
Abbiamo poi una seconda parte nella quale viene sintetizzato l'oggetto del redigendo parere.

Alcuni ritengono tale parte superflua: d'altronde i Commissari conoscono gran bene la traccia d'esame.

Questa è una visione miope dell'esame avvocato.
Dobbiamo sempre ricordarci che un discorso perché sia piacevole deve essere adeguatamente presentato. Al contempo non dobbiamo dimenticare che il nostro destinatario formale è pur sempre il Cliente.

L'introduzione teorica è quindi essenziale ed imprescindibile.

Come iniziare un parere penale?

L'introduzione di un parere penale è del tutto simile all'introduzione del parere civile.

Anche in questo caso riprendiamo un parere già sviluppato nei capitoli precedenti (che potrai visualizzare nell'indice in fondo a questa pagina).

Tizio, alla guida del proprio autoveicolo, non rispettando il segnale di stop chiaramente indicato, avanza significativamente sulla corsia di immissione sulla quale stava regolarmente transitando col proprio motoveicolo Caio.
Caio, nel tentativo di non impattare col veicolo guidato da Tizio, compie una manovra improvvisa che tuttavia determina la perdita del controllo del mezzo ed il successivo urto, con esiti mortali, con altro autoveicolo proveniente dalla corsia opposta guidato da Mevio.
Tizio in primo grado viene assolto dal Tribunale di Alfa ma la sentenza viene riformata dalla Corte di Appello di Alfa che lo riconosce colpevole del reato di omicidio colposo aggravato dalla violazione delle norme sulla circolazione stradale.
Tizio si rivolge al proprio avvocato per valutare l'opportunità di proporre impugnazione avanti la Corte di Cassazione. Il candidato, assunte le vesti del difensore di Tizio, tratti della causalità nelle fattispecie colpose e rediga parere motivato sulle principali problematiche sottese alla vicenda in esame.

Un'ipotesi di introduzione.

"Viene richiesto parere legale dal sig. Tizio in merito all'opportunità di proporre impugnazione avanti la Corte di Cassazione avverso la sentenza della Corte di Appello di Alfa che, riformando la sentenza del Tribunale di Alfa, ha riconosciuto il medesimo sig. Tizio colpevole del reato di omicidio colposo aggravato dalla violazione delle norme sulla circolazione stradale.
Da quanto riferito infatti il sig. Tizio, guidando il proprio autoveicolo, non ha rispettato il segnale di stop ed è avanzato significativamente sulla corsia di immissione sulla quale regolarmente transitava col proprio motoveicolo Caio che, per non impattare col mezzo di Tizio, ha perso il controllo del proprio mezzo ed è urtato mortalmente con un autoveicolo proveniente dalla corsia opposta, guidato da Mevio.
Al fine di rendere adeguate conclusioni sul tema esposto è preliminarmente necessario trattare degli istituti giuridici che maggiormente rilevano nel caso di specie e quindi, come vedremo, della causalità nelle fattispecie colpose. Questo perché occorre valutare se, come ha concluso la Corte di Appello di Alfa, è effettivamente possibile dirsi che la condotta colposa di Tizio ha causalmente comportato la morte di Caio nell'incidente stradale sopra descritto [...]".

Come iniziare un atto di diritto civile?

L'intestazione dell'atto è fondamentale.
Come noto la struttura dell'atto civile (sia esso un atto di citazione oppure una comparsa di costituzione e risposta) vede una prima parte in fatto ed una seconda parte in diritto.

Le differenze con la redazione del parere (civile o penale) sono minime: mancherà ovviamente la seconda parte (quella dei "premessi brevi cenni") ma per il resto non esistono sostanzialmente differenze.

Che insegnamenti possiamo trarre da questa lezione?

  1. Come iniziare un parere civile o penale è una delle domande più richieste dai candidati. L'introduzione di un parere è costituita dall'introduzione vera e propria nonché dalla sintesi dei fatti.

  2. Come iniziare un atto civile all'esame avvocato è un'altra tra le domande più richieste dai candidati. Anche in questo caso occorre avere sensibilità adeguata a sintetizzare i fatti, omettendo ovviamente i brevi cenni di cui parla la tipica traccia del parere.

Ora possiamo passare al capitolo 4 ed in particolare al capitolo 4.1 dove parliamo di  quanto deve essere lungo un parere oppure un atto?

Vai ora al capitolo 3.4 ("Come iniziare un parere oppure un atto") oppure chiedi informazioni sulle correzioni personalizzate ad info@esame-avvocato.com

>> MAGGIORI INFORMAZIONI SULLE CORREZIONI PERSONALIZZATE <<

 Clicca qui sotto sul primo capitolo ("Gli Strumenti del Candidato") o scegli un altro argomento

Corso esame avvocato 2019

1) Gli strumenti
del Candidato

2) La traccia

3) L'atto ed il parere

4) Come scrivere
un atto o parere

5) Le conclusioni

6) Consigli e tecniche definitive

1.1 Dati essenziali dell'esame

1.2 Pianificare la preparazione da settembre a dicembre

1.3 La teoria: cosa studiare e come

1.4 I codici commentati: informazioni preliminari

2.1 Che cosa aspettarsi dalla traccia

2.2 Come si legge la traccia?

2.3 L'utilizzo ragionato dei codici commentati

3.1 Il rapporto causa-effetto

3.2 Il ragionamento giuridico e tecniche di argomentazione

3.3 La scaletta

3.4 Come iniziare un parere oppure un atto

4.1 Quanto deve essere lungo un parere oppure un atto?

4.2 Che cosa guardano i commissari

4.3 Come predisporre un elaborato più che sufficiente

5.1 Come concludere un atto oppure un parere

6.1 Come non trovarsi impreparati all'esame

6.2 Cosa aspettarsi il giorno dell'esame

6.3 Gli ultimi consigli preziosi

Questo capitolo è disponibile solo per chi acquista un atto oppure  un parere
> MAGGIORI INFO


Puoi seguire gratuitamente il corso di preparazione esame avvocato dai capitoli 1 a 5
Tuttavia puoi anche mettere in pratica quello che trovi in ogni capitolo
e farlo correggere direttamente da noi:
> MAGGIORI INFORMAZIONI